Australian Site | Storia Nostra | News | Area Soci | Contattaci | Orario Valuta
  Ricerca
Iscrizioni | Di tutto di pił | Login | Chi siamo | Forum
 
  Home
  News e altro
  Link
  News
  F.A.Q.
  Australia
  Servizi
  Statuto
  Disclaimer
  Contatti
 
 
 

 News e Altro » Incontri
 Anno della gioventù che la Conferenza episcopale australiana ha deciso di indire dal 3 dicembre 2017, prima domenica di Avvento, al 25 novembre 2018.
 
“Aprire nuovi orizzonti per diffondere la gioia: i giovani, la fede ed il discernimento vocazionale”: sarà questo il tema dell’Anno della gioventù che la Conferenza episcopale australiana ha deciso di indire dal 3 dicembre 2017, prima domenica di Avvento, al 25 novembre 2018.
Nel 2018, anche un Sinodo dedicato ai giovani
La scelta del 2018 non è causale: tale data, infatti, celebra il 10.mo anniversario della “Giornata mondiale della gioventù”, svoltasi a Sydney nel 2008 e vedrà lo svolgimento della XV Assemblea Generale Ordinaria del Sinodo dei vescovi proprio sul tema: “I giovani, la fede e il discernimento vocazionale”.
I giovani vogliono rendere il mondo un posto migliore
“Nel corso della storia — scrive nel messaggio di presentazione dell’iniziativa l’arcivescovo Denis Hart, presidente della Conferenza episcopale australiana — spesso sono stati i giovani ad inspirare il rinnovamento ed il cambiamento nell’evangelizzazione. E molti giovani adulti sono diventati Santi”. Di qui, il richiamo di mons. Hart al fatto che i ragazzi “hanno una grande capacità di affrontare le ingiustizie e di creare nuove opportunità per diffondere la gioia e la speranza”. Non solo: “Oggi — aggiunge il presule — molti giovani vogliono avere la possibilità di rendere il mondo un posto migliore”.
La Chiesa ascolti i giovani
Per questo, l’appello della Chiesa australiana è che i suoi stessi esponenti “continuino ad ascoltare i giovani, sostenendoli nel discernimento vocazionale e nell’identificazione del loro compito nel mondo ed all’interno delle loro comunità di vita”. “Aprite i vostri cuori a Cristo — scrive mons. Hart rivolgendosi direttamente ai ragazzi — Voi avete dei sogni per il vostro futuro. Anche Gesù ha dei sogni per voi. E noi vescovi vogliamo accompagnarvi nel discernimento del percorso che Dio ha in serbo per voi”. Con Lui accanto, infatti, i ragazzi potranno “compiere passi avanti coraggiosi nella costruzione di una civiltà dell’amore” secondo il Vangelo.
Diventare discepoli missionari nel mondo di oggi
​Ricordando, poi, un ulteriore evento dedicato ai ragazzi, ovvero il Festival della gioventù cattolica australiana, in programma a Sydney dal 7 al 9 dicembre 2017, mons. Hart esorta i giovani a “non aver paura di porsi domande profonde sulla propria vita”, così da “portare a compimento la propria chiamata battesimale” ed a “diventare discepoli missionari nel mondo contemporaneo”.
 
Stampa questa pagina
 

 
 
 
 
 
 
Australian Site | Storia Nostra | News | Area Soci | Contattaci | Orario Valuta