Australian Site | Storia Nostra | News | Area Soci | Contattaci | Orario Valuta
  Ricerca
Iscrizioni | Di tutto di pił | Login | Chi siamo | Forum
 
  Home
  News e altro
  Link
  News
  F.A.Q.
  Australia
  Servizi
  Statuto
  Disclaimer
  Contatti
 
 
 

 News e Altro » News
 VIDEOREGISTRAZIONE INVECE DI CURRICULUM SISTEMA ADOTTATO DA AGENZIA DI COLLOCAMENTO UCRAINA PER L'AUSTRALIA
 
VIDEOREGISTRAZIONE INVECE DI CURRICULUM
SISTEMA ADOTTATO DA AGENZIA DI COLLOCAMENTO UCRAINA PER L'AUSTRALIA

Il sistema adottato da un a agenzia di collocamento ucraina, Visastaff con sede a Riga e di proprietà di un inglese, sta facendo scalpore. Tony Hayes di Visastaff si reca in Australia munito di registrazione in videocassetta da mostrare a potenziali datori di lavoro per documentare come il lavoratore che propone sia esperto nel settore specialmente nella macellazione, ma il sistema di registrazione in videocassetta che dovrebbe sostituire il curriculum ed una eventuale intervista individuale, si applica a diversi altri settori in cui c’e’ richiesta di manodopera qualificata come saldatore, lamieristi, parrucchieri, cuochi, personale di albergo, meccanici.
I sindacati australiani si sono messi in allerme e hanno cominciato a sollevare proteste sul fatto che questo sistema forza la normativa australiana che prevede che il visto temporaneo di lavoro sia concesso sulla base di una documentazione che prevede che il datore di lavoro deve dare dimostrazione che non ci sia personale australiano disponibile. I sindacati ritengono che i datori di lavoro si rivolgono a manodopera straniera perchè è meno pagata e facilmente licenziabile.
Il leadser dell'opposizione laburista, Kim Beazley, in parlamento ha già sollevato la questione che ha trovato vasta risonanza nei media titolando la campagna:"Glia Australiani Prima "

Da parte sua Tony Hayes che ha in programma di fare a maggio un tour in Australia per offrire manodoprea, dichiara che il suo sistema di collocamento di ucraini, cechi, russi,bielorussi, moldavi, ungheresi si svolge nel rispetto più assoluto della legge australiana sull’immigrazione.
Il datore di lavoro sponsorizza l’immigrante sulla base di una documentazione registrata in videocassetta che dimostra le sue specifiche attitudini lavorative, sostituendo in questo modo il solo curriculum ma è completata da tutta la documentazione le la legge richiede. Hayes si serve anche della consulenza di agenti di immigrazione australiani autorizzati e dichiara che senza la loro partecipazione è molto difficile instaurare una pratica di immigrazione che possa svolgersi rapidamente e con successo.
Il suo è un lavoro di agenzia di collocamento che usa sistemi moderni per mettere in contatto datore di lavoro e lavoratore. Per questo servizio richiede al lavoratore A$ 500 ( circa 300 euro) oltre ovviamente tasse e onorario per agente di immigrazione. Al quotidiano “The Australian” che lo ha intervistato a dichirato che le agenzie di collocamento cinesi richiedono ai loro clienti lavoratori sino a A$ 15.000 ( circa 9000 euro) più una percentuale sul salario.
Attualmente sta trattando l’assunzione di 40 ucraini esperti di macellazione con una ditta del Queensland ed ha già pizzatto 20 ucraini esperti in saldatura a Melbourne, sempre attraverso la loro presentazione con registrazione in videocassetta.
Tony Hayes ha iniziato la sua attività di agente di collocamento nel 1997 a Riga ed ha piazzato centinaia di ucraini ed altri dei paesi dell’est europeo in Inghilterra, Irlanda e Canada. Adesso ha detto al giornalista del “The Australian” gli ucraini che ha fatto impiegare nella macellazione in Inghilterra, sono interessati a trasferirsi in Australia dove il salario e’ il doppio.





 
Stampa questa pagina
 

 
 
 
 
 
 
 
Australian Site | Storia Nostra | News | Area Soci | Contattaci | Orario Valuta