Australian Site | Storia Nostra | News | Area Soci | Contattaci | Orario Valuta
  Ricerca
Iscrizioni | Di tutto di pił | Login | Chi siamo | Forum
 
  Home
  News e altro
  Link
  News
  F.A.Q.
  Australia
  Servizi
  Statuto
  Disclaimer
  Contatti
 
 
 

 News e Altro » News
 RIFUGIATI AFRICANI PER L'AUSTRALIA
 
Il diritto di asilo per i rifugiati solleva problemi pratici per l’Australia che deve assorbire una media annua di 15.000 rifugiati dall’Africa. Il ministro del dipartimento dell’Istruzione Tecnica ha avanzato la proposta di aprire scuole del TAFE in Africa , l’ Istituto australiano per l’ istruzione tecnica molto diffuso in tutta l’Australia dove anche numerosi italiani che si recano là per studio o per lavoro lo frequentano per l’apprendimento dell’inglese ed altre materie tecniche che facilitano il loro inserimento nella vita produttiva australiana. Già la scorsa settimana il Premier John Howard aveva rivolto un pressante invito alla comunità musulmana di Australia affinché l’inglese fosse finalmente studiato bene e se volevano restare dovevano assimilare il sistema di vita australiano. Il partito di opposizione, per voce del leader laburista Kim Beazley aveva nei stessi giorni sollevato energiche proteste sul fatto che una delle principali industrie tessili avesse ridotto il personale licenziando una cinquantina di dipendenti australiani conservando invece il posto a quasi 450 immigrati con la scusa che non ci fossero australiani disponibili. La proposta del Primo Ministro di aprire scuole australiane in Africa ha trovato ferma opposizione tra i laburisti che sono fermi nella loro posizione critica per avere con la sua politica indebolito il sistema scolastico australiano depauperandolo di insegnanti e finanziamenti, per cui invece di pensare ad esportare la scuola il governo dovrebbe investire meglio in patria per rendere l'insegnamento tecnico più consono alle esigenze degli australiani. Sono gli australiani che devono specializzarsi per poter occupare i posti disponibili in Australia, non gli immigrati. Il nocciolo della questione resta invece il fatto che il numero dei rifugiati dall’Africa ai quali l’Australia è obbligata a dare asilo, cresce sempre di più. Il ministro dell’ Istruzione Tecnica dal quale dipende il TAFE, è dell’idea che insegnare in Africa sia l’inglese sia l’apprendimento di mestieri utili alla società australiana può evitare la ghettizzazione degli africani rifugiati in Australia, evitare tensioni e lotte tra disperati che una volta in Australia non sanno dove e come arrangiarsi e cadono subito nelle mani della mafia nera per la quale rappresentano una manovalanza ideale per traffici ed imprese illecite. Gary Hardgrave che è appunto il Ministro in questione, nel 2003 ha fatto visita ad un campo di rifugiati in Kenya dove circa in 100.000 erano in attesa di ricevere il riconoscimento di rifugiati. Da li è nato il suo convincimento che stabilendo una scuola tecnica nel campo, approfittando delle lunghe attese di mesi e spesso di uno o due anni prima che agli occupanti sia concesso il diritto di asilo in Australia, si sarebbe meglio occupato il loro tempo preparandoli alla vita, ai costumi ed alla lingua australiana. I laburisti da parte loro hanno assunto una posizione contraria a che il progetto governativo di aprire all’estero Scuole Tecniche sia attuato. I laburisti vogliono portare avanti la loro campagnia di tutela del lavoro per gli australiani. A loro avviso l’Australia stessa ha bisogno di scuole e insegnati che avviino gli australiani al lavoro. Oggi le imprese australiane importano lavoratori qualificati perché in Australia non ne trovano.



VI INTERESSA CONTINUARE AD ESSERE GIORNALMENTE INFORMATI SULLA REALTA' AUSTRALIANA IN AUSTRALIA E NEL MONDO ?



 
Stampa questa pagina
 

 
 
 
 
 
 
Australian Site | Storia Nostra | News | Area Soci | Contattaci | Orario Valuta