Australian Site | Storia Nostra | News | Area Soci | Contattaci | Orario Valuta
  Ricerca
Iscrizioni | Di tutto di pił | Login | Chi siamo | Forum
 
  Home
  News e altro
  Link
  News
  F.A.Q.
  Australia
  Servizi
  Statuto
  Disclaimer
  Contatti
 
 
 

 News e Altro » News
 INTELLIGENCE ALLA RIBALTA PER LA PRIMA VOLTA
 
INTELLIGENCE ALLA RIBALTA PER LA PRIMA VOLTA

Anche se non hanno potuto dire molto, tuttavia i sei capi dei servizi australianI di spionaggio sono stati presentati alla stampa. La conferenza riservata solo a pochi giornalisti ha avuto luogo presso il Ministero degli Affari Esteri a Canberra per presentare un opuscolo di 16 pagine che spiega come funziona in Australia l’intelligence, la sua contabilità e organizzazione. Il direttore generale dei servizi nazionali d’intelligence Peter Varghese ha aperto commentando “ Siamo qui per cercare di spiegare entro certi limiti quello che facciamo ma ovviamente non potrà essere una dettagliata presentazione “. I componenti dell’intelligence, per la prima volta sotto la luce dei riflettori ai quali non sono ovviamente abituati, erano leggermente nervosi, Maurice McNairn Major–General, già comandante in Iraq , attualmente responsabile della DIO ( Defence Intelligence Organisation), Paul O’Sullivan capo dell’ ASIO (Australian Security Intelligence Organisation), Divid Irvine capo dell’ASIS ( Australian Secret Intelligence Service, Steve Merchant, direttore del Defence Signals Directorate e Ian McKenzie direttore dei servizi cartografici riservati meglio conosciuti come DIGO(Defence Imagery and Geospatial Organisation).
Presiedeva la conferenza stampa Ian Carnell, Ispettore Generale del governo federale per l’ Intelligence and Security.
I giornalisti presenti hanno posto domande sui finanziament che sono stati messi a disposizione dei servizi d’intelligence dopo l’ 11 settembre 2001. Il governo di John Howard da quell’evento ha fatto salire del 185% la spesa per l’intelligence. Nell’anno finanziario in corso il finanziamento è aumentato dall’equivalente di 350 milioni di euro a 530 milioni . Il personale è salito da 2200 dipendenti a 3800. L’ ASIO sembra essere una interessante carriera per molti australiani sono in corso assunzioni di altri 170 posti all’anno in tutti i settori dell’intelligence.


VI INTERESSA CONTINUARE AD ESSERE GIORNALMENTE INFORMATI SULLA REALTA' AUSTRALIANA IN AUSTRALIA E NEL MONDO ?








 
Stampa questa pagina
 

 
 
 
 
 
 
Australian Site | Storia Nostra | News | Area Soci | Contattaci | Orario Valuta